Spostare lo sguardo

Rappresentazioni della Corsica aperte al mondo

L'identità è un concetto complesso che è oggetto di un dibattito ricorrente: solleva chiaramente la questione delle percezioni e delle rappresentazioni di chi siamo, di come ci rappresentiamo, di come sentiamo di appartenere a un mondo più ampio e di come siamo percepiti dagli altri.

In Corsica, l'approccio alle rappresentazioni è un tema che risuona con le domande che attraversano la società più in generale, a causa della sua geografia e della sua natura isolata, l'insularità può favorire schemi endogeni, che si oppongono a visioni universalistiche che collegherebbero la Corsica a un mondo più ampio.

Tra queste due polarità si può tracciare un percorso mediano che è quello descritto da Mona Ozouf in Composizione franceseUn'opera importante pubblicata nel 2009: " In ognuno di noi c'è un essere convinto della bellezza e della nobiltà dei valori universali, sedotto dall'intenzione di uguaglianza che li anima e dalla speranza di un mondo comune, ma anche un essere legato alla propria storia, alla memoria e alla tradizione particolare. Dobbiamo vivere al meglio tra questa universalità ideale e queste particolarità reali." .

Al di là di una visione binaria, ci sono immagini da mettere in discussione, identità, insularità, illegalità, territorio, immaginazione, fantasia, stereotipi....

Come può la Corsica promuovere, nell'ambito di questa candidatura, una concezione dell'identità che non la riduca e non la rinchiuda in determinismi ma, come dice Wajdi Mouawad: "una strada, un percorso, che rende voi e me un po' simili".

Sulla base di queste domande, quali narrazioni ed elementi del linguaggio dovrebbero essere sviluppati per contribuire al "desiderio" di Corsica e per alimentare il discorso dell'ospitalità? Come può una strategia di marketing territoriale basarsi sui substrati culturali della società, sviluppando al contempo i valori della benevolenza e dell'apertura all'altro e all'altrove? Quali sono le narrazioni da costruire per lo sviluppo di strategie turistiche?

Il parti interessate

Moderatore

Julien Angelini

Julien Angelini è docente-ricercatore presso l'Università della Corsica in Scienze dell'Informazione e della Comunicazione, dopo aver discusso la sua tesi nel campo dell'intelligenza territoriale e dello sviluppo locale. La sua esperienza passata come responsabile della comunicazione digitale della città di Bastia gli permette di comprendere la posta in gioco dell'immagine degli enti pubblici.

Artista

Julia Knecht

Julia Knecht è soprano e si è diplomata al Conservatoire supérieur de Musique de Paris. Ha già al suo attivo un ricco repertorio e le sue esibizioni l'hanno portata in tutta la Francia e in molti paesi stranieri. Si è esibita al leggendario Festival di Bayreuth. Collabora inoltre con Olivier Cangelosi e ha creato il trio femminile di musica da camera "Les Nymphes". Attribuisce grande importanza alla trasmissione ed è insegnante di arte presso il Centre d'art polyphonique Mission voix de Corse.

André Dominici

André Dominici è il cantante del gruppo Barbara Furtuna, uno dei gruppi isolani più conosciuti all'estero. Una delle ambizioni del gruppo è quella di aprire un percorso artistico quasi unico, rifiutando di essere confinato da cliché e repertori stereotipati.